Finestre-villa-scott

Villa Scott, la casa del bambino urlante

Torino, primi anni ’70. Dario Argento, noto regista horror, in viaggio in città con lo sceneggiatore Bernardino Zapponi, vede per la prima volta Villa Scott. Lo stile floreale ed eccentrico di questo capolavoro Liberty lo colpiscono al punto da scegliere la villa come set di una delle scene più iconiche di Profondo Rosso, film cult che porta la sua firma e che uscirà nelle sale nel 1975.

Villa Scott, oggi residenza privata, venne realizzata dall’architetto
Pietro Fenoglio nel 1902
per Alfonso Scott, amministratore delegato della società automobilistica RAPID ed è diventata negli anni uno dei simboli artistici della città di Torino.

Ma come nasce il Liberty in Italia e quante città possono fregiarsi di capolavori realizzati in questo stile? Ce lo racconta Roberto Coaloa, questa settimana su Rivista Savej!