El-buletin-img3

Nuovo numero de “Ël Buletin ëd l’Academia”

Torna anche questo mese il periodico appuntamento con il Buletin ëd l’Academia. Nell’ultimo numero, invece delle consuete riflessioni sulla lingua piemontese, si parla della lingua italiana, nello specifico della lingua italiana parlata nelle comunità italofone sparse per il mondo.

Bruno Villata, partendo anche dalla propria esperienza personale, approfondisce in particolare quel che resta dell’italiano parlato dai discendenti dei primi immigrati italiani a Montreal. La forte influenza dell’inglese e del francese (lingue ufficiali canadesi) sull’italiano e il venir meno del suo ruolo di lingua madre, hanno portato, con il susseguirsi delle generazioni, alla nascita di quello che può essere definito italianese, un miscuglio linguistico ricco di prestiti e calchi semantici.

Per chi ancora non lo conoscesse il Buletin di Bruno Villata è una pubblicazione periodica che tratta di argomenti semplici e alla portata di tutti. Originariamente destinato ai Piemontesi che vivono fuori dall’Italia, nella sua prima versione i diversi testi in Piemontese erano accompagnati dalla traduzione in una delle lingue forti: italiano, castigliano, francese o inglese. Negli anni, visto il sempre maggiore interesse dimostrato dai lettori verso l’uso del piemontese, si è pensato di scrivere il Buletin solo in questa lingua, ma usando una grafia semplice e accessibile a tutti quelli che conoscono l’italiano o il castigliano.