Copertina-articolo

L’infinita fantasia di Giovanni Bertinetti

Se c’è un uomo che merita a pieno titolo la definizione di poliedrico e geniale, questo è Giovanni Bertinetti. Quest’artista torinese è stato infatti scrittore onnisciente, saggista, poeta, romanziere, novellista, ghost writer, giornalista, fondatore e direttore di riviste letterarie, prolifico soggettista cinematografico, regista, direttore di case cinematografiche, filosofo, vaudevilliste di successo, dicitore radiofonico, bohèmien.

Dietro diverse opere pubblicate con il nome di Emilio Salgari si nasconde infatti la sua penna e sempre suo è il famoso Le orecchie di Meo, storia per ragazzi che ha appassionato tra gli altri anche Umberto Eco e Norberto Bobbio.

Oggi Bertinetti è ingiustamente dimenticato, per questo abbiamo scelto di raccontarvi la sua storia su Rivista Savej di questa settimana.