Cesare-pavese-manuele-fior

L’amore secondo Cesare Pavese

“Verrà la morte e avrà i tuoi occhi”, uno dei versi più celebri di Cesare Pavese dedicato all’attrice americana Constance Dowling, ben riassume il rapporto tormentato del grande scrittore piemontese con le donne.

Dal suo primo amore, la matematica Tina Pizzardo, ai rapporti più maturi con Fernanda Pivano e Bianca Garufi, fino alla bellissima Dowling, Pavese vivrà sempre amori tormentati, perché come avrà modo di dichiarare Tina Pizzardo “solo nel tormento dell’uomo respinto e tradito ritrovava se stesso”.

Indaghiamo così la vita travagliata di Cesare Pavese, tanto da condurlo al suicidio nel 1950, da un punto di vista spesso trascurato, ma molto intenso, quelle delle donne da lui amate.

Un Cesare Pavese intimo e fragile questa settimana su Rivista Savej.