Collage-immagini

Il mondo oscuro di Carolina Invernizio

Che Torino sia una città il cui fascino è ammantato di mistero e oscure leggende è ormai noto, ed è forse proprio da queste tetre atmosfere, dalla superstizione e da alcuni fatti di cronaca che la scrittrice Carolina Invernizio ha tratto ispirazione per i suoi romanzi. Loschi figuri, donne misteriose, delitti e fantasmi popolano il mondo letterario della Invernizio: un mondo insolito per una virtuosa donna della borghesia torinese di fine ‘800 che con la sua prosa di facile lettura si è aperta ad un vasto pubblico di lettori allora semianalfabeti.

Nata nel 1851 (il mistero avvolge anche la sua effettiva data di nascita) Carolina Invernizio pur avendo ultimato solo le scuole elementari, ha coltivato il suo talento naturale per la scrittura producendo, in quarant’anni di attività, 141 volumi, un’ottantina di racconti e una commedia.

Questa settimana Rivista Savej si tinge di giallo, tra soffitte polverose e macabri ritrovamenti, nasce così il noir all’italiana!