Img-gobetti2

Carlo, Ettore, Maria e la Repubblica

Era il 9 maggio 1978  quando in Via Caetani a Roma viene ritrovato nel bagagliaio di un auto il corpo senza vita di Aldo Moro ucciso dalle BR. Anni dopo, e precisamente il 23 maggio 1992 un boato dilania la quotidianità di un tranquillo pomeriggio siciliano, il giudice Giovanni Falcone, sua moglie e tre uomini della scorta rimangono uccisi in quella che passerà alla storia come la strage di Capaci.

Queste e altre tappe della storia italiana si intrecciano alla vita dei personaggi dello spettacolo “Carlo, Ettore, Maria e la Repubblica” portato in scena dalla Compagnia di Marco Gobetti  con la collaborazione del Coodinamento Teatrale Trentino.

Fondazione Enrico Eandi era presente tra il pubblico il 4 ottobre scorso e ha intervistato per Rivista Savej Marco Gobetti.

Intervista integrale e approfondimenti sulla nostra Rivista.