Rivista Savej #01

“Fé fö ed so bosc” recita così il claim (per dirla in inglese; l’assersiun, o il propuniment, per dirla in lingua piemontese) di questo periodico lanciato online a dicembre 2016. Fare fuoco con la propria legna, ovvero creare con i propri mezzi, fare da sé, esprimere se stessi attraverso la propria cultura e la propria lingua.

Ed è proprio dall’idea di mettere insieme quanto fatto finora, raccogliendo gli articoli e i materiali più interessanti pubblicati nei primi sei mesi di attività (la nostra legna appunto) che è nato il progetto di trasformare Rivista Savej anche in una pubblicazione cartacea semestrale, impreziosita da una nuova veste grafica e arricchita di approfondimenti e curiosità.

Nel primo numero:

  • Sfatiamo il mito dei piemontesi “bugianen” attraverso i viaggi e le avventure di famosi esploratori come Giacomo Bove, Carlo Vidua e Guido Boggiani;
  • Da Baretti e Fenoglio fino al contemporaneo Benito Mazzi, diversi approfondimenti sulla lingua e la produzione letteraria piemontese;
  • Due case d’artista, due luoghi e due animi creativi tanto diversi quanto affascinanti, Ezio Gribaudo e Pit Piccinelli;
  • Pagine di storia del Piemonte che traspaiono dall’Archivio sonoro di Nuto Revelli e da un Tuttocittà di inizio ‘900;
  • Per i cultori della lingua piemontese, la vita del Conte Rosso e la tradizione di Halloween raccontati in piemontese con traduzione a fronte;

…e molto altro ancora.

Acquista su  oppure 

Torna ai libri